Renault Megane (2024). Manuale del proprietario in italiano - 5

 

  Index      Manuals     Renault Megane (2024). Manuale del proprietario in italiano

 

Search            copyright infringement  

 

   

 

   

 

Content      ..     3      4      5      6     ..

 

 

 

Renault Megane (2024). Manuale del proprietario in italiano - 5

 

 

rodage .......................................................

(page courante)

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.2

ITA_UD79857_2

Rodage (BFB - KFB - Renault)

 

Rodage

RODAGGIO

Versione a benzina

Fino a 

1 000  Km

, non superate i 130 

km/h sulla marcia più elevata, o da 

3 000 a 3 500 g/min.
È soltanto dopo 

3 000 

km circa che il  

veicolo offrirà tutte le sue prestazioni.

Nota:

 per un veicolo nuovo in fase di  

rodaggio: il livello del liquido di raffred- 

damento può essere superiore al con- 

trassegno “

MAXI

” sul serbatoio, quindi  

scendere tra i livelli “

MINI

” e “

MAXI

”.  

Questo non rappresenta un rischio.

Periodicità dei tagliandi:

 consultate  

il documento di manutenzione del vei- 

colo.

Versione diesel

Per i primi 

1.500 km,

 non superare  

i 130 km/h con la marcia più alta o a  

2.500 giri/min.
Dopo tale chilometraggio potrete spin- 

gere di più il motore, ma il veicolo ren- 

derà al meglio solo dopo aver percorso  

circa 6000 chilometri.
Nel periodo di rodaggio, non accele- 

rate bruscamente a motore freddo, ed 

evitate di far girare il motore a regimi 

troppo elevati.

Nota:

 per un veicolo nuovo in fase di  

rodaggio: il livello del liquido di raffred- 

damento può essere superiore al con- 

trassegno “

MAXI

” sul serbatoio, quindi  

scendere tra i livelli “

MINI

” e “

MAXI

”.  

Questo non rappresenta un rischio.

Periodicità dei tagliandi:

 consultate  

il documento di manutenzione del vei- 

colo.

contacteur de démarrage ..........................

(jusqu’à la fin de l’UD)

mise en route du moteur............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

démarrage moteur .....................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

mise sous contact du véhicule...................

(jusqu’à la fin de l’UD)

conduite .....................................................

(page courante)

rodage .......................................................

(page courante)

2.3

ITA_UD60362_1

Contacteur de démarrage : véhicule avec clé (BFB - KFB - Renault)

 

Contacteur de démarrage

Posizione “ON”

 

2

Il contatto è inserito.
Gli accessori (autoradio ecc.) possono  

essere utilizzati.

Posizione “START”

 

3

Se il motore non si avvia, bisogna ripor- 

tare la chiave indietro prima di azionare 

di nuovo il motorino di avviamento. 

Appena il motore si avvia, rilasciate la 

chiave.

Nota:

 nella versione diesel, possono  

essere necessari alcuni secondi dopo  

l’inserimento del contatto prima di poter  

effettuare l’avviamento del motore,  

per consentire il preriscaldamento del  

motore.

Commutatore di avviamento

Posizione “LOCK” 0

Per bloccare lo sterzo, togliete la chiave 

e girate il volante fino allo scatto del 

bloccasterzo.
Per sbloccare lo sterzo, agite senza for- 

zare sulla chiave ed il volante.

COMMUTATORE DI AVVIAMENTO: veicolo con chiave

arrêt du moteur ..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

démarrage moteur .....................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

mise en route du moteur............................

(page courante)

mise sous contact du véhicule...................

(page courante)

2.4

ITA_UD60363_1

Demarrage, arrêt du moteur : véhicule avec clé (BFB - KFB - Renault)

 

Démarrage, arrêt moteur

AVVIAMENTO, SPEGNIMENTO DEL MOTORE: veicolo con chiave

Avviamento del motore

Versioni a benzina

–   Azionate il motorino di avviamento  

senza accelerare

;

–   lasciate la chiave non appena gira il  

motore.

É

Versione diesel   

 

–  Ruotate la chiave di accensione  

nella posizione “ON" e 2 mantene- 

tela in tale posizione finché la spia di  

preriscaldamento del motore non si  

spegne;

–   girate la chiave in posizione “START"  

senza accelerare

;

–   lasciate la chiave non appena gira il  

motore.

Particolarità:

 in caso di avviamento del  

motore con temperatura esterna molto  

bassa (inferiore a - 10° C): tenete pre- 

muto il pedale della frizione fino all’av- 

viamento del motore.

Non avviate mai il veicolo in  

folle in pendenza. Rischio di  

non attivazione del servos- 

terzo.

Rischio di incidente.

Non disinserite mai il 

 

contatto prima dell’arresto  

effettivo del veicolo, lo spe- 

gnimento del motore com- 

porta l’eliminazione delle varie 

 

assistenze: A motore spento, il ser- 

vofreni, il servosterzo e i dispositivi  

di sicurezza passiva quali airbag e  

pretensionatori non sono più in fun- 

zione.

Spegnimento del motore

Con il motore al minimo, riportate la  

chiave in posizione “LOCK"0.

Responsabilità del con- 

ducente all’arresto o allo  

spegnimento del veicolo

Non lasciate mai il vostro  

veicolo incustodito, lasciando all’in- 

terno la chiave e un bambino o un  

animale, anche per un breve lasso  

di tempo.
Infatti, questi potrebbero mettere a  

rischio la propria incolumità o quella  

di altre persone avviando il motore,  

azionando dispositivi come gli alza- 

vetri o addirittura bloccare le porte.
Inoltre con tempo caldo e/o soleg- 

giato la temperatura interna dell’abi- 

tacolo aumenta molto rapidamente.

RISCHIO DI MORTE O DI GRAVI  

LESIONI

.

démarrage moteur .....................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

bouton de démarrage/arrêt moteur............

(jusqu’à la fin de l’UD)

mise en route du moteur............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

accessoires................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

anomalies de fonctionnement....................

(jusqu’à la fin de l’UD)

arrêt du moteur ..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.5

ITA_UD72313_4

Démarrage, arrêt moteur : véhicule avec carte (BFB - KFB - Renault)

 

AVVIAMENTO, SPEGNIMENTO DEL MOTORE: veicolo con carta 

(1/3)

Condizioni di avviamento del  

motore

La carta deve essere inserita nella zona  

di rilevamento 

1

.

Per avviare:
–  sui veicoli con cambio automatico,  

portate la leva in posizione 

P

, pre- 

mete il pedale del freno 

 

 e premete il  

pulsante 

2

;

–  sui veicoli con cambio manuale, pre- 

mere il pedale del freno o della fri- 

zione e premete il pulsante 

2

. Se è  

inserita una marcia, premere anche  

il pedale della frizione.

Avviamento in modalità  

«accesso facilitato» con  

bagagliaio aperto

In questo caso, non lasciate la carta  

nel bagagliaio per evitare il rischio che  

vada smarrita.

2

1

Particolarità

– Se una delle condizioni di avvia- 

mento non viene applicata, il mes- 

saggio “Premere freno + START”  

o “Premere Frizione +Avviare” o  

“Mettere leva cambio su P” compare  

sul quadro della strumentazione;

–  in alcuni casi, sarà necessario muo- 

vere il volante tenendo premuto il  

pulsante di avviamento 

2

 per sbloc- 

care il piantone dello sterzo. Verrete  

avvertiti dal messaggio «Girare vo- 

lante + START»;

Responsabilità del con- 

ducente all’arresto o allo  

spegnimento del veicolo

Non lasciate mai il vostro  

veicolo incustodito, lasciando all’in- 

terno la chiave e un bambino o un  

animale, anche per un breve lasso  

di tempo.
Infatti, questi potrebbero mettere a  

rischio la propria incolumità o quella  

di altre persone avviando il motore,  

azionando dispositivi come gli alza- 

vetri o addirittura bloccare le porte.
Inoltre con tempo caldo e/o soleg- 

giato la temperatura interna dell’abi- 

tacolo aumenta molto rapidamente.

RISCHIO DI MORTE O DI GRAVI  

LESIONI

.

mise sous contact du véhicule...................

(page courante)

2.6

ITA_UD72313_4

Démarrage, arrêt moteur : véhicule avec carte (BFB - KFB - Renault)

 

AVVIAMENTO, SPEGNIMENTO DEL MOTORE: veicolo con carta 

(2/3)

2

Funzione accessori

(inserimento del contatto)
Non appena accedete al vostro veicolo,  

potete disporre di alcune funzionalità  

(radio, navigazione, tergivetri, ecc.).
Per disporre delle altre funzionalità, con  

la carta presente nell’abitacolo, pre- 

mere il pulsante 

2

 senza fare pressione  

sui pedali.

3

Anomalia di funzionamento

In alcuni casi, la carta   ad mani libere  

può non funzionare:

–  se la pila della carta è scarica, ecc.

–  prossimità di un apparecchio fun- 

zionante sulla stessa frequenza  

(schermo, telefono cellulare, video- 

giochi...);

–  veicolo situato in una zona caratte- 

rizzata da un’elevata presenza di  

onde elettromagnetiche.

Sul quadro della strumentazione appa- 

rirà il messaggio «Mettere carta su zona  

+ START».

Premere il pedale del freno o della fri- 

zione, quindi posizionare la carta 

3

  

(lato pulsante) per circa due secondi  

nell’area di posizionamento 

4

.

Premete il pulsante 

2

 per avviare il vei- 

colo. Il messaggio scompare.

4

2

2.7

ITA_UD72313_4

Démarrage, arrêt moteur : véhicule avec carte (BFB - KFB - Renault)

 

AVVIAMENTO, SPEGNIMENTO DEL MOTORE: veicolo con carta 

(3/3)

Se la carta non si trova più nell’abita- 

colo oppure la batteria della carta è  

usurata quando il veicolo è fermo e si  

tenta di spegnere il motore, sul quadro  

della strumentazione appare il messag- 

gio “Carta assente pres.lunga START”:  

premere il pulsante 

2

 per più di tre se- 

condi. Se la scheda non è più nell’abi- 

tacolo, assicuratevi che sia possibile  

recuperarla, prima di premere e tenere  

premuto il pulsante. Senza la carta  

“mani libere” non sarà possibile effet- 

tuare il riavvio del veicolo.
Dopo aver spento il motore, gli acces- 

sori accesi (autoradio...) continuano a  

funzionare per 10 minuti circa.
Quando si apre la porta conducente, gli 

accessori si spengono.

Condizioni di spegnimento 

del motore

Il veicolo deve essere fermo, la leva  

posizionata su 

N

 o 

P

 per i veicoli con  

cambio automatico.
Con la carta inserita nel veicolo, pre- 

mere il pulsante 

2

: il motore si arresta. Il  

piantone dello sterzo si blocca all’aper- 

tura della porta conducente o al bloc- 

caggio del veicolo.

Quando lasciate il vostro  

veicolo in particolare con la  

carta in tasca, assicuratevi  

che il motore sia effettiva- 

mente spento.

2

Responsabilità del con- 

ducente all’arresto o allo  

spegnimento del veicolo

Non lasciate mai il vostro  

veicolo incustodito, lasciando all’in- 

terno la chiave e un bambino o un  

animale, anche per un breve lasso  

di tempo.
Infatti, questi potrebbero mettere a  

rischio la propria incolumità o quella  

di altre persone avviando il motore,  

azionando dispositivi come gli alza- 

vetri o addirittura bloccare le porte.
Inoltre con tempo caldo e/o soleg- 

giato la temperatura interna dell’abi- 

tacolo aumenta molto rapidamente.

RISCHIO DI MORTE O DI GRAVI  

LESIONI

.

Non disinserite mai il con- 

tatto prima dell’arresto ef- 

fettivo del veicolo, lo spe- 

gnimento del motore 

 

comporta l’eliminazione delle varie  

assistenze: A motore spento, il ser- 

vofreno, il servosterzo e i dispositivi  

di sicurezza passiva quali airbags e  

pretensionatori non sono più in fun- 

zione.

démarrage moteur .....................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

mise en veille du moteur............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

fonction Stop and Start ..............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

Stop and Start............................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

tableau de bord..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

messages au tableau de bord ...................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.8

ITA_UD82502_4

Fonction Stop and Start (BFB - KFB - Renault)

 

Fonction Stop and start

e

–  quando la velocità del veicolo è zero 

per circa un secondo o, a seconda 

del veicolo, non appena la velocità 

del veicolo è inferiore a circa 5 km/h.

La messa in stand-by del motore viene 

mantenuta quando è innestata la posi-

zione 

P

, o quando è innestatala la po-

sizione 

N

 con il freno di stazionamento 

inserito e il pedale del freno rilasciato.

Per i veicoli dotati di cambio ma-

nuale:

–  il cambio è in posizione neutra (folle);
  se la 

 spia lampeggia mentre 

il veicolo è fermo e compare il mes-

saggio «Shift to neutral» sul quadro 

della strumentazione, significa che 

è necessario spostare la leva del 

cambio in posizione di folle;

e

–  il pedale della frizione viene rila-

sciato; 

e

–  la velocità del veicolo è inferiore a 

5 km/h circa.

Per tutti i veicoli:

la spia 

 compare fissa sul quadro 

della strumentazione per avvisarvi della 

messa in stand-by del motore.

FUNZIONE STOP AND START 

(1/4)

Questo sistema consente di ridurre il 

consumo di carburante e l’emissione 

di gas serra. All’avviamento del vei-

colo, il sistema viene attivato automa-

ticamente. Durante la guida, il sistema 

arresta il motore (modalità di sospen-

sione) quando il veicolo si ferma o si 

muove a bassa velocità (ingorgo, se-

maforo e così via), a seconda del vei-

colo.

Condizioni di messa in 

stand-by

Il veicolo è avanzato dopo l’ultimo ar-

resto.

Per i veicoli dotati di cambio auto-

matico:

–  il cambio è in posizione 

D

M

or 

N

;

e

–  il pedale del freno è premuto (suffi-

cientemente forte);

  Se la 

 spia lampeggia mentre 

il veicolo è fermo e compare il mes-

saggio «Press brake pedal» sul 

quadro della strumentazione, signi-

fica che il pedale del freno non è suf-

ficientemente premuto;

e

–  il pedale dell’acceleratore non è pre-

muto;

In caso di messa in 

stand-by del motore, il freno 

di stazionamento assistito 

(a seconda della versione 

del veicolo) non si inserisce auto-

maticamente.

Non guidate quando il 

motore è in stand-by (sul 

quadro della strumenta-

zione si accende la spia 

).

Gli equipaggiamenti del veicolo restano 

in funzione per l’intero intervallo di spe-

gnimento del motore.
Quando il motore passa in stand-by, 

l’assistenza dello sterzo potrebbe di-

sattivarsi.
In questo caso tornerà a funzionare 

quando il motore uscirà dalla moda-

lità di stand-by, oppure se la velocità 

supera 1 km/h circa (discesa, pendio, 

ecc.).

Prima di lasciare il veicolo, 

il motore DEVE essere ar-

restato (non in stand-by). 

 2.4 

 2.5.

2.9

ITA_UD82502_4

Fonction Stop and Start (BFB - KFB - Renault)

 

Uscita dallo stand-by motore

Per i veicoli dotati di cambio auto-

matico:

–  all’apertura della porta del condu-

cente;

oppure

–  se la cintura di sicurezza del condu-

cente è slacciata;

oppure

–  il pedale del freno è rilasciato ed è 

innestata la posizione 

D

 o 

M

 (a se-

conda del veicolo);

oppure

–  il pedale del freno viene rilasciato 

nella posizione di marcia 

N

 con il 

freno di stazionamento disinserito;

oppure

–  il pedale del freno viene di nuovo 

premuto nella posizione di marcia 

P

 

N

 innestata con il freno di staziona-

mento inserito;

oppure

–  il veicolo è in posizione di marcia 

R

;

oppure

–  il pedale dell’acceleratore è premuto;

oppure

–  a seconda del veicolo, in modalità 

manuale (

M

), le palette di cambio 

marcia sono attivate 

 2.145.

FUNZIONE STOP AND START 

(2/4)

Impedire la messa in 

stand-by del motore

Con il sistema attivato, in alcune situa-

zioni come l’attraversamento di un in-

crocio è possibile mantenere il motore 

acceso per una ripresa rapida.

Per i veicoli dotati di cambio automa-

tico e quando la modalità stand-by 

del motore viene eseguita solo a vei-

colo fermo:

Mantenete il veicolo fermo con una leg-

gera pressione del pedale del freno.

Per i veicoli dotati di cambio ma-

nuale:

Tenete premuto il pedale della frizione.

Funzione «AUTOHOLD» attivata 

 2.21, il pedale del freno può 

essere rilasciato mantenendo la 

modalità di stand-by del motore.

Premere il pedale dell’acceleratore 

per uscire dalla modalità stand-by 

del veicolo.

Per effettuare il rifornimento 

di carburante, il motore 

deve essere arrestato (non 

solo in modalità di sospen-

sione, nel caso di veicoli con fun-

zione Stop and Start): e l'accen-

sione deve essere disinserita. 

 2.4 

 2.5.

Rischio d’incendio.

2.10

ITA_UD82502_4

Fonction Stop and Start (BFB - KFB - Renault)

 

–  la pendenza è troppo forte per i vei-

coli equipaggiati con cambio auto-

matico;

– la funzione «Visibilità» è attivata 

 3.8;

–  la temperatura motore non è suffi-

ciente;

– il sistema anti-inquinamento è in 

corso di rigenerazione;

– ...
La spia 

 che si accende sul 

quadro della strumentazione segnala 

l’indisponibilità della messa in stand-by 

del motore.
La spia 

 può accendersi sul 

quadro della strumentazione accompa-

gnata da un messaggio:

– «Ottimizzazione carica batteria» per 

privilegiare la ricarica della batteria;

– «Priorità confort termico» per privile-

giare il funzionamento dell’aria con-

dizionata;

– «Priorita motore acceso» per privile-

giare il funzionamento del motore.

FUNZIONE STOP AND START 

(3/4)

Per i veicoli dotati di cambio ma-

nuale:

–  all’apertura della porta del condu-

cente, senza alcuna marcia inne-

stata e con pedale della frizione rila-

sciato;

oppure

–  slacciando la cintura del conducente, 

senza alcuna marcia innestata e con 

pedale della frizione rilasciato;

oppure

–  il cambio è in folle e il pedale della 

frizione è leggermente premuto;

oppure

–  con marcia inserita e pedale della fri-

zione completamente premuto.

Particolarità:

 a seconda del veicolo, 

se disinserite il contatto con il motore in 
stand-by, la spia 

Ä

 si accende per 

alcuni secondi sul quadro della stru-

mentazione.

Condizioni di mancata messa 

in stand-by del motore

Alcune condizioni impediscono al si-

stema di mettere in stand-by il motore, 

nello specifico:
–  la porta conducente non è chiusa;
–  la cintura del conducente non è al-

lacciata;

–  la retromarcia è stata inserita;
–  il cofano motore non è bloccato;
– la temperatura esterna è troppo 

bassa o troppo alta;

–  la batteria non è sufficientemente 

carica;

–  la differenza tra la temperatura in-

terna del veicolo e quella impostata 

dalla climatizzazione automatica è 

eccessiva;

–  è in funzione il parcheggio assistito;
–  l’altitudine è troppo elevata;

Prima di effettuare qualsiasi 

intervento nel vano motore, 

è obbligatorio disinserire il 

contatto 

 2.4 

 2.5.

Per i veicoli dotati di cambio ma-

nuale:

il riavvio potrebbe essere interrotto 

se il pedale della frizione viene rila-

sciato troppo velocemente quando 

è inserita una marcia.

anomalies de fonctionnement....................

(page courante)

2.11

ITA_UD82502_4

Fonction Stop and Start (BFB - KFB - Renault)

 

FUNZIONE STOP AND START 

(4/4)

Caratteristiche relative al riavvio 

automatico del motore

In certi casi, il motore può ripartire 

senza bisogno di alcun intervento per 

garantirvi la sicurezza e il comfort ideali.

Questo si verifica soprattutto quando:
– la temperatura esterna è troppo 

bassa o troppo alta;

– la funzione «Visibilità» è attivata 

 3.8;

–  la batteria non è sufficientemente 

carica;

–  la velocità del veicolo è superiore a 

5 km/h (in discesa ecc.);

– pressioni ripetute sul pedale del 

freno o impianto freni necessario;

– ...
La spia 

 visualizzata sul quadro 

della strumentazione indica il riavvio 

automatico del motore.

La spia 

 può accendersi sul 

quadro della strumentazione accompa-

gnata da un messaggio:

– «Ottimizzazione carica batteria» per 

privilegiare la ricarica della batteria;

– «Priorità confort termico» per privile-

giare il funzionamento dell’aria con-

dizionata;

– «Priorita motore acceso» per privile-

giare il funzionamento del motore.

Particolarità: Con il motore in 

stand-by, premendo il contattore 

1

 il 

motore si riavvia automaticamente.

Disattivazione, attivazione 

della funzione

Premere il contattore 

1

 per disatti-

vare la funzione. Il messaggio “Stop & 

Start disattivato” viene visualizzato sul 

quadro della strumentazione e la spia 

del contattore 

1

 si accende.

Una nuova pressione riattiva il sistema. 

Il messaggio “Stop & Start attivato” 

viene visualizzato sul quadro della stru-

mentazione e la spia del contattore 

1

 si 

spegne.
Il sistema si riattiva automaticamente 

ad ogni avviamento volontario del vei-

colo premendo sul pulsante di avvia-

mento. 

 2.4 

 2.5.

Anomalie di funzionamento

Se il messaggio “Stop & Start da con-

trollare” viene visualizzato sul quadro 

della strumentazione e la spia del con-

tattore 

1

 si accende, il sistema è disat-

tivato.

Rivolgetevi alla Rete del marchio.

Prima di lasciare il veicolo, 

il motore DEVE essere ar-

restato (non in stand-by). 

 2.4 

 2.5.

1

particularité des véhicules essence ...........

(jusqu’à la fin de l’UD)

catalyseur ..................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

anomalies de fonctionnement....................

(jusqu’à la fin de l’UD)

incidents

anomalies de fonctionnement ..............

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.12

ITA_UD75390_2

Particularités des versions essence avec FAP (BFB - KFB - Renault)

 

Particularités des versions essence et diesel

PARTICOLARITÀ DELLE VERSIONI A BENZINA 

(1/2)

Condizioni di funzionamento del vei- 

colo quali:
–  guida per lunghi tratti con la spia di  

riserva del carburante accesa;

–  utilizzo di benzina al piombo;
–  uso di additivi per lubrificanti o carbu- 

ranti che non sono omologati;

o alcune anomalie di funzionamento  

quali:
– sistema di accensione difettoso o  

carburante esaurito o candela scol- 

legata, che provocano irregolarità  

d’accensione o strappi durante la  

guida;

–  perdita di potenza,
provocano un surriscaldamento della 

marmitta catalitica, ne diminuiscono 

l’efficienza 

e possono anche distrug- 

gerla, causando danni termici al vei- 

colo

.

Se rilevate le anomalie di funziona- 

mento descritte precedentemente, fate  

eseguire al più presto le riparazioni ne- 

cessarie presso la Rete del marchio.
Facendo controllare regolar-

mente il vostro veicolo presso un 

Rappresentante del marchio e rispet-

tando la periodicità consigliata nel li-

bretto di manutenzione, potrete evitare 

questi inconvenienti.

Problemi di avviamento

Per evitare di danneggiare la marmitta  

catalitica o il motorino di avviamento e  

prevenire il consumo prematuro della  

batteria, 

non tentare insistentemente

  

di avviare il motore (sia con il motorino  

di avviamento, sia spingendo o trai- 

nando la vettura) 

se non si riesce ad  

identificare l’inconveniente e a porvi  

rimedio

.

Se non riuscite ad avviare il motore,  

non tentate più di farlo da soli e rivolge- 

tevi alla Rete del marchio.

Non parcheggiate e non 

lasciate acceso il motore 

in luoghi in cui sostanze o 

materiali combustibili quali 

erba o foglie secche possono en- 

trare in contatto con il sistema di 

scarico caldo.

filtre :

à particules...........................................

(page courante)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(page courante)

messages au tableau de bord ...................

(page courante)

2.13

ITA_UD75390_2

Particularités des versions essence avec FAP (BFB - KFB - Renault)

 

PARTICOLARITÀ DELLE VERSIONI A BENZINA 

(2/2)

Nota:

 la spia può spegnersi dopo 

20 minuti se le condizioni di guida ne-

cessarie per pulire il filtro non sono 

completamente rispettate.
Un arresto del veicolo prima dello spe- 

gnimento della spia può co-stringervi a  

ricominciare l’operazione.

Filtro antiparticolato

Il filtro antiparticolato viene utilizzato  

per il trattamento dei gas di scarico dei  

motori a benzina.

A seconda della versione del veicolo,  
la spia 

 visualizzata sul quadro  

della strumentazione indica che il filtro  

è intasato e necessita di pulizia. Per pu- 
lirlo, quando la spia 

 si accende e  

le condizioni del traffico e i limiti di ve- 

locità lo permettono, guidate a una ve- 

locità compresa tra circa 50 e 110 km/h  

finché la spia non si spegne.
Nell’arco di circa 5-20 minuti, la spia  

dovrebbe spegnersi.

La spia 

®

 vi impone,  

per la vostra sicurezza, di  

fermarvi tassativamente e  

subito compatibilmente con  

le condizioni del traffico. Spegnete il  

motore e non riavviatelo. Rivolgetevi  

alla Rete del marchio.

In caso di saturazione del filtro, la spia  

©

 e, a seconda della versione  

del veicolo, la spia 

 verranno vi- 

sualizzate sul quadro della strumenta- 

zione, accompagnate dal messaggio  

«Iniezione controllare». In questo caso  

consultate un rappresentante del mar- 

chio.
Se la spia 

®

 e, a seconda della  

versione del veicolo, la spia 

 si  

accendono, accompagnate dal mes- 

saggio «Rischio rottura motore», arre- 

state il veicolo, spegnete il motore e  

contattate un rappresentante del mar- 

chio.

catalyseur ..................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

particularité des véhicules diesel ...............

(jusqu’à la fin de l’UD)

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

anomalies de fonctionnement....................

(jusqu’à la fin de l’UD)

incidents

anomalies de fonctionnement ..............

(jusqu’à la fin de l’UD)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

messages au tableau de bord ...................

(jusqu’à la fin de l’UD)

réamorçage carburant ...............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

filtre :

à particules ..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.14

ITA_UD77111_2

Particularités des versions diesel (BFB - KFB - Renault)

 

PARTICOLARITÀ DELLE VERSIONI DIESEL 

(1/2)

Non parcheggiate e non 

lasciate acceso il motore 

in luoghi in cui sostanze o 

materiali combustibili quali 

erba o foglie secche possono en- 

trare in contatto con il sistema di 

scarico caldo.

Precauzioni invernali

Per evitare ogni inconveniente in caso 

di gelo:
– assicuratevi che la batteria sia  

sempre carica;

–  assicuratevi di non lasciare mai una 

quantità troppo esigua di gasolio 

nel serbatoio, in modo da evitare la 

formazione di condensa di vapore 

acqueo che si accumula sul fondo 

del serbatoio.

Etichetta di opacità del fumo motore

Le informazioni 

1

 sono disponibili sull’e- 

tichetta 

A

 nel vano motore o, a seconda  

del veicolo, sulla targa di identificazione  

del veicolo 

 6.2.

1

  Emissioni di scarico diesel.

A

1

Regime motore diesel

I motori diesel sono dotati di un sistema  

di iniezione 

che non permette al  

motore di superare un certo regime  

motore 

qualunque sia la marcia inse- 

rita.
Se viene visualizzato il messaggio  

«Antinquinamento controllare» insieme  
alle spie 

Ä

 e 

©

, rivolgersi im- 

mediatamente alla Rete del marchio.
Durante la guida, a seconda del tipo di 

carburante utilizzato, in casi eccezionali 

il veicolo può emettere fumi bianchi.
Ciò è dovuto alla rigenerazione auto- 

matica del filtro antiparticolato e non 

ha alcuna conseguenza sul comporta- 

mento del veicolo.

Mancanza totale di  

carburante

Dopo il riempimento del serbatoio in  

seguito 

all’esaurimento completo del  

carburante

, è necessario reinnescare  

il circuito del carburante: 

 1.120 prima  

di riavviare il motore.

2.15

ITA_UD77111_2

Particularités des versions diesel (BFB - KFB - Renault)

 

Nota:

 la spia può comparire di nuovo  

se le condizioni di guida non vengono  

pienamente rispettate in termini di pu- 

lizia del filtro. Se il veicolo è fermo o il  

regime motore è inferiore a 2.000 g/min  

prima che la spia si spenga, potrebbe  

essere necessario ripetere l’opera- 

zione. 

Filtro antiparticolato

Il filtro antiparticolato viene utilizzato  

per il trattamento dei gas di scarico dei  

motori diesel.

A seconda della versione del veicolo,  
la spia 

 visualizzata sul quadro  

della strumentazione indica che il filtro  

è intasato e necessita di pulizia.

Per eseguire questa operazione, 

 

quando viene visualizzata la spia  

, continuare a guidare in base  

alle condizioni del traffico e osservare  

il limite di velocità finché la spia non si  

spegne. Se possibile, non lasciare che  

la velocità del motore scenda al di sotto  

di 2000 giri/min.
La spia deve spegnersi dopo 10 o  

20 minuti. 

 1.72.

La visualizzazione di 

 sul quadro  

della strumentazione potrebbe essere  

accompagnata da un aumento del  

regime motore e dal funzionamento del  

circuito di raffreddamento per pulire il  

filtro antiparticolato.

La spia 

®

 vi impone,  

per la vostra sicurezza, di  

fermarvi tassativamente e  

subito compatibilmente con  

le condizioni del traffico. Spegnete il  

motore e non riavviatelo. Rivolgetevi  

alla Rete del marchio.

In caso di saturazione del filtro, la spia  

©

 e, a seconda della versione  

del veicolo, la spia 

 verranno vi- 

sualizzate sul quadro della strumenta- 

zione, accompagnate dal messaggio  

«Iniezione controllare». In questo caso  

consultate un rappresentante del mar- 

chio.
Se la spia 

®

 e, a seconda della  

versione del veicolo, la spia 

 si  

accendono, accompagnate dal mes- 

saggio «Rischio rottura motore», arre- 

state il veicolo, spegnete il motore e  

contattate un rappresentante del mar- 

chio.

PARTICOLARITÀ DELLE VERSIONI DIESEL 

(2/2)

Per facilitare la rigenerazione del  

filtro antiparticolato, effettuare 

 

una fase di guida lunga (almeno  

20 minuti) su strade principali ogni  

200 km.

levier de vitesses .......................................

(page courante)

marche arrière

passage ...............................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

frein à main ................................................

(page courante)

changement de vitesses ............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

boîte de vitesses automatique (utilisation) 

(page courante)

tableau de bord..........................................

(page courante)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(page courante)

marche arrière 

passage ...............................................

(page courante)

2.16

ITA_UD60369_1

Levier de vitesse/frein à main (BFB - KFB - Renault)

 

Levier de vitesses, Frein à main

Leva del cambio

Veicoli con cambio manuale:

 fare ri- 

ferimento alla griglia sul pomello della  

leva del cambio 

1

.

Veicoli con cambio automatico:

  

 2.145.

Innesto della retromarcia

Le luci di retromarcia si accendono  

quando è innestata la retromarcia, con  

contatto inserito.

1

LEVA DEL CAMBIO, FRENO A MANO

Freno a mano

Per allentarlo

Tirate leggermente la leva 

3

 verso l’alto,  

premete il pulsante 

2

 e accompagnate  

la leva in basso.
In caso di partenza con freno di sta- 

zionamento non completamente rila- 
sciato, la spia luminosa rossa 

}

  

sul quadro della strumentazione ri- 

marrà accesa, accompagnata dal mes- 

saggio «Freno staziona- mento tirato»  

e da un segnale acustico.

3

2

A veicolo fermo, in fun- 

zione della pendenza e/o  

del carico del veicolo, può  

essere necessario aumen- 

tare il serraggio di altri due scatti  

e ingranare una marcia (1

a

 o retro- 

marcia) nei veicoli con cambio mec- 

canico o la posizione 

P

 per i veicoli  

con cambio automatico.

In caso di urto dell’infra- 

struttura del veicolo durante  

la retromarcia (ad esem- 

pio: urto con un paracarro,  

un marciapiede rialzato o qualsiasi  

altro arredo urbano) potreste dan- 

neggiare il veicolo (ad esempio: de- 

formazione di un asse).
Per evitare qualsiasi rischio di inci- 

dente, fate controllare il vostro vei- 

colo dalla Rete del marchio.

Durante la guida, verificate  

che il freno a mano sia com- 

pletamente allentato (spia  

rossa spenta): rischio di  

surriscaldamento ed anche di dan- 

neggiamento.

Per serrarlo

Tirate la leva 

3

 verso l’alto. Controllate  

che il veicolo sia correttamente immobi- 
lizzato. La spia 

}

 sul quadro della  

strumentazione si accende.

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

frein de parking assisté..............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

frein à main ................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

frein de parking ..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

arrêt du moteur ..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

fonction Stop and Start ..............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

contacteur de démarrage ..........................

(jusqu’à la fin de l’UD)

tableau de bord..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

messages au tableau de bord ...................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.17

ITA_UD79896_4

Frein de parking assisté (BFB - KFB - Renault)

 

Frein de parking assisté

FRENO DI STAZIONAMENTO ASSISTITO 

(1/4)

In tutti gli altri casi, ad esempio 

il motore  

si è bloccato o è in stand-by a causa  

della funzione

 

Stop and Start

 

 2.8,  

il freno di stazionamento assistito non  

viene inserito automaticamente. 
Occorre allora utilizzare la modalità  

manuale.
In alcune versioni di modelli specifi- 

che per determinati paesi, la funzione  

di applicazione della frenata assistita  

non è attivata. Consultate il paragrafo  

«Funzionamento manuale».
L’inserimento del freno di staziona- 

mento assistito è confermato dal mes- 

saggio «Freno staziona-mento tirato»  
e dall’accensione delle spie 

}

 sul  

quadro della strumentazione e 

4

 sul  

tasto 

3

.

In seguito all’arresto del motore, la  

spia 

4

 si spegne per alcuni minuti  

dopo l’inserimento del freno di stazio- 
namento assistito e la spia 

}

 si  

spegne al bloccaggio del veicolo.

Operazione assistita

Serraggio del freno di  

stazionamento assistito
A veicolo

 fermo, è possibile utilizzare il  

freno di stazionamento assistito per im- 

mobilizzare il veicolo:

– 

premendo il pulsante di avvia- 

mento/spegnimento motore

 

1

  

o ruotando la chiave di accen- 

sione

 

2

 

in posizione «ON» 2;

oppure

– se 

 la cintura di sicurezza del con- 

ducente viene slacciata;

oppure

– all’

apertura della porta del condu- 

cente;

oppure

–  per i veicoli equipaggiati con cambio  

automatico, all’inserimento della 

po- 

sizione

 

P.

Il freno di stazionamento assistito può essere utilizzato per immobilizzare il veicolo. Prima di scendere dal veicolo, ve- 

rificate che il freno di stazionamento assistito sia effettivamente serrato. L’applicazione del freno di stazionamento è  
confermata dall’accensione della spia 

4

 sul tasto 

3

 e dalla spia 

}

 sul quadro della strumentazione fino al bloccag- 

gio delle porte. A seconda del veicolo, sulla parte superiore del parabrezza è presente un adesivo che funge da promemoria.

4

3

1

2

2.18

ITA_UD79896_4

Frein de parking assisté (BFB - KFB - Renault)

 

Funzionamento assistito  

(segue)

Nota:

 in alcune situazioni (guasto del  

freno di stazionamento assistito, rila- 

scio manuale del freno di staziona- 

mento, ecc.), si attiva un segnale acu- 

stico e sul quadro della strumentazione  

viene visualizzato il messaggio «Tirare  

freno stazionamento» per segnalare il  

disinserimento del freno di staziona- 

mento assistito.
– motore acceso: all’apertura della  

porta conducente;

–  motore spento (ad esempio in caso  

di spegnimento del motore): all’aper- 

tura di una porta anteriore.

In tal caso, tirate poi rilasciate il tasto 

3

  

per serrare il freno di stazionamento  

assistito.

Rilascio assistito del freno di  

stazionamento

Il freno di stazionamento è disinserito:
–  una volta che il veicolo inizia ad ac- 

celerare;

oppure 
–  su veicoli dotati di cambio automa- 

tico, quando si passa dalla posizione  

P

.

Funzionamento manuale

È possibile applicare manualmente il  

freno di stazionamento assistito.

Inserimento manuale del freno di  

stazionamento assistito

Esercitare una lieve trazione sull’inter- 

ruttore 

3

: la spia 

4

 sull’interruttore e la  

spia 

}

 sul quadro della strumenta- 

zione si accendono.

4

3

Il freno di stazionamento assistito può essere utilizzato per immobilizzare il veicolo. Prima di scendere dal veicolo, ve- 

rificate che il freno di stazionamento assistito sia effettivamente serrato. L’applicazione del freno di stazionamento è  
confermata dall’accensione della spia 

4

 sul tasto 

3

 e dalla spia 

}

 sul quadro della strumentazione fino al bloccag- 

gio delle porte. A seconda del veicolo, sulla parte superiore del parabrezza è presente un adesivo che funge da promemoria.

FRENO DI STAZIONAMENTO ASSISTITO 

(2/4)

2.19

ITA_UD79896_4

Frein de parking assisté (BFB - KFB - Renault)

 

Sostare con freno di stazionamento as- 

sistito allentato (ad esempio per evitare  

il blocco del sistema a causa del gelo):
–  innestare qualsiasi marcia o la po- 

sizione 

P

: le ruote motrici saranno  

bloccate meccanicamente dall'al- 

bero di trasmissione;

–  spegnere il motore premendo il pul- 

sante di avviamento/spegnimento 

1

  

o ruotando la chiave di accensione 

2

;

–  slacciare la cintura di sicurezza del  

conducente;

–  aprire la porta del conducente;

–  rilasciare manualmente il freno di  

stazionamento elettronico (vedere le  

informazioni precedentemente for- 

nite sul rilascio manuale del freno di  

stazionamento elettronico).

FRENO DI STAZIONAMENTO ASSISTITO 

(3/4)

4

3

1

2

Rilascio manuale del freno di  

stazionamento assistito

Premere l’interruttore 

1

 senza agire sui  

pedali oppure, a seconda del veicolo,  

ruotare la chiave 

2

 in posizione “

ON

” 

2

  

per inserire il contatto.
Agire sul pedale del freno, quindi pre- 

mere l’interruttore 

3

: la spia 

4

 sull’inter- 

ruttore e la spia 

}

 sul quadro della  

strumentazione si spengono.

Spegnimento temporaneo

Per attivare manualmente il freno di  

stazionamento assistito (in caso di ar- 

resto a un semaforo rosso, di veicolo  

fermo con motore acceso, ecc.): tirare  

e rilasciare il contattore 

3

.

Il disinserimento è automatico non  

appena si riavvia il veicolo.

Casi particolari

Per parcheggiare su un terreno in pen- 

denza o con un rimorchio, ad esempio,  

tirate il tasto 

3

 per alcuni secondi al fine  

di ottenere il massimo sforzo frenante.

Se la cintura di sicurezza  

del guidatore viene slac- 

ciata prima del completo ar- 

resto del veicolo, verificare  

che il freno di stazionamento sia  

stato inserito correttamente: la spia  

}

 sul quadro della strumenta- 

zione si accende a conferma.

Rischio di perdita di immobilizza- 

zione.

anomalies de fonctionnement....................

(page courante)

boîte de vitesses automatique (utilisation) 

(page courante)

incidents

anomalies de fonctionnement ..............

(page courante)

2.20

ITA_UD79896_4

Frein de parking assisté (BFB - KFB - Renault)

 

Anomalie di funzionamento

–  In caso di anomalie, la spia 

©

 si  

accende sul quadro della strumenta- 

zione accompagnata dal messaggio  

«Freno stazionam. controllare» e in  
alcuni casi dalla spia 

}

.

Consultate rapidamente la Rete del  

marchio.

–  In caso di guasto del freno di stazio- 

namento assistito, la spia 

®

 si  

accende, accompagnata dal mes- 

saggio «Guasto circuito freni», da  

un segnale acustico e, in alcuni casi,  
dalla spia 

}

.

Ciò impone un arresto immediato  

compatibilmente alle condizioni del  

traffico.

Versioni con cambio  

automatico

Con porta conducente aperta o chiusa  

male e motore acceso, per motivi di si- 

curezza, il disinserimento automatico è  

disattivato (al fine di evitare che il vei- 

colo si metta automaticamente in movi- 

mento senza conducente).
Il messaggio “Allentare a mano” appare  

sul quadro della strumentazione 

 

quando il conducente preme il pedale  

dell’acceleratore.

FRENO DI STAZIONAMENTO ASSISTITO 

(4/4)

È tassativo immobilizzare il 

veicolo innestando la prima 

marcia (cambi meccanici) o 

la posizione 

P

 (cambi auto- 

matici). In caso di pendenza ecces- 

siva, immobilizzate le ruote del vei- 

colo.

Non uscite mai dal veicolo  

senza aver prima posizio- 

nato la leva del cambio  

su 

P

 e spento il motore.  

Altrimenti, il veicolo con motore  

acceso e marcia innestata potrebbe  

mettersi in movimento.

Rischio di incidente.

L’assenza di ritorni visivi 

o sonori indica un’anoma- 

lia del quadro della stru- 

mentazione. L’accensione 

di questa spia impone un arresto 

immediato compatibilmente con 

le condizioni del traffico. Verificate 

che il veicolo sia correttamente 

immobilizzato e rivolgetevi ad un 

Rappresentante del marchio.

Se viene visualizzato il mes- 

saggio “Guasto elettrico 

 

PERICOLO”, “Controllare  

la batteria” o “Guasto cir- 

cuito freni”, è necessario immobi- 

lizzare il veicolo selezionando la  

prima marcia (cambio manuale), la  

posizione 

P

 (cambio automatico) o  

tirando l’interruttore 

3

 per circa 

10 secondi.
In caso di forte pendenza e se le  

condizioni lo richiedono, immobiliz- 

zare le ruote del veicolo.

Rischio di perdita di immobilizza- 

zione del veicolo.

Rivolgetevi alla Rete del marchio.

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

frein de parking assisté..............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

frein............................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

tableau de bord..........................................

(page courante)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(page courante)

frein de parking ..........................................

(page courante)

Autohold ....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.21

ITA_UD68317_3

Autohold (BFB - KFB - Renault)

 

Condizioni per l’interruzione della  

forza frenante

Devono essere soddisfatte le seguenti  

condizioni:

–  il conducente accelera sufficiente- 

mente con marcia innestata;

oppure

–  il conducente disattiva la funzione.

La spia 

 si spegne sul quadro  

della strumentazione.

Fonction « AUTOHOLD »

FUNZIONE “AUTOHOLD"

Veicolo fermo (ad esempio, a un se- 

maforo rosso, un incrocio, un ingorgo,  

ecc.), la funzione garantisce la forza  

frenante anche se il conducente rilascia  

il pedale del freno.

La forza frenante viene allentata non  

appena il conducente accelera suffi- 

cientemente con marcia innestata.

Attivazione

Premete il tasto 

3

La spia sul tasto 

3

 si accende per con- 

fermare che la funzione è attivata.

Disattivazione

Premere contemporaneamente il 

 

pedale del freno e il tasto 

3

.

La spia sul tasto 

3

 si spegne, a con- 

ferma che la funzione è disattivata.

Se la forza frenante viene mantenuta, il  

freno di stazionamento assistito si inse- 

risce automaticamente quando:

–  il conducente esce dal veicolo;

oppure

–  il veicolo è immobilizzato per più di  

tre minuti.

Il freno di stazionamento  

assistito può essere utiliz- 

zato per immobilizzare il  

veicolo. Prima di scendere  

dal veicolo, verificate che il freno di  

stazionamento assistito sia effetti- 

vamente serrato. L’applicazione del  

freno di stazionamento è confer- 

mata dall’accensione della spia 

1

  

sul tasto 

2

 e dalla spia 

}

 sul  

quadro della strumentazione fino al  

bloccaggio delle porte. A seconda  

del veicolo, sulla parte superiore del  

parabrezza è presente un adesivo  

che funge da promemoria.

3

1

Condizioni per il mantenimento  

della forza frenante

Devono essere soddisfatte le seguenti  

condizioni:

–  la cintura di sicurezza del condu- 

cente è allacciata;

e

–  il freno di stazionamento assistito è  

rilasciato;

e

–  il veicolo non è fermo in una pen- 

denza molto forte.

La forza frenante controllata è confer- 
mata dalla spia 

 sul quadro della  

strumentazione.

Dopo ogni avviamento, la funzione  

riprende la modalità che era in corso  

durante l’ultimo arresto.

2

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

carburant

conseils d’économie.............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

économies de carburant ............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

ECO conduite ............................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

conseils de conduite ..................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

carburant

consommation......................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

consommation de carburant ......................

(jusqu’à la fin de l’UD)

changement de vitesses ............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

fonction Stop and Start ..............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

Stop and Start............................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

tableau de bord..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

mode ECO .................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.22

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

Conseils de conduite, Eco conduite

CONSIGLI DI GUIDA, GUIDA ECOLOGICA 

(1/8)

A seconda del veicolo, avete a dispo- 

sizione diverse funzioni che vi consen- 

tono di ridurre il consumo di carburante:
–  il contagiri;
–  indicatore di cambio marcia;
–  la funzione ruota libera;
–  l’indicatore dello stile di guida;
–  Indicatore di accelerazione Eco;
–  la sintesi percorso e i consigli ecolo- 

gici tramite lo schermo multimediale;

–  modalità ECO;
–  la funzione Stop and Start 

 2.8.

Il consumo di carburante è omologato  

in conformità a un metodo standard e  

regolamentare.
Identico per tutti i costruttori, consente  

di confrontare i veicoli tra di loro.
Il consumo in base all’uso reale di- 

pende dalle condizioni di utilizzo del  

veicolo, dagli equipaggiamenti e dallo  

stile di guida.
Per ottimizzare i consumi, consultate i  

consigli di seguito.

Funzione ruota libera

Nei veicoli equipaggiati con cambio  

automatico (a seconda del veicolo),  

durante la fase di decelerazione (con  

pedale dell’acceleratore completa- 

mente rilasciato), il passaggio alla mo- 

dalità di funzionamento a ruota libera  

(folle automatico) riduce il freno motore  

e consente di procedere la marcia  

senza accelerare per risparmiare car- 

burante.

La spia 

 viene visualizzata sul  

quadro della strumentazione:
–  in grigio quando il veicolo non è in  

modalità ruota libera;

–  in verde o bianco, a seconda del vei- 

colo, quando il veicolo è in modalità  

ruota libera (folle automatico).

2.23

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

CONSIGLI DI GUIDA, GUIDA ECOLOGICA 

(2/8)

L’indicatore di cambio marcia 

1

A seconda della versione del veicolo,  

per ottimizzare i consumi una spia sul  

quadro della strumentazione vi informa  

del momento più appropriato per inse- 

rire la marcia superiore o inferiore:

 inserite la marcia superiore;

 inserite la marcia inferiore.

Se seguirete regolarmente questo in- 

dicatore, ridurrete il consumo di carbu- 

rante del veicolo.

Sul quadro della  

strumentazione 

A

B

C

 o 

D

A seconda del veicolo, la visualizza- 

zione delle informazioni può essere or- 

ganizzata e personalizzata in base allo  

stile di personalizzazione del quadro  

della strumentazione selezionato sullo  

schermo multimediale.

B

1

A

1

D

1

C

1

roue libre....................................................

(page courante)

2.24

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

CONSIGLI DI GUIDA, GUIDA ECOLOGICA 

(3/8)

2

2

A

B

Indicatore dello stile di guida 

2

Vi informa in tempo reale sullo stile di  

guida adottato. Siete avvisati dall’indi- 

catore 

2

.

Più petali sono visualizzati sul 

2

, più la  

guida è flessibile ed economica.
Se seguirete regolarmente questo in- 

dicatore, ridurrete il consumo di carbu- 

rante del veicolo.
Per maggiori informazioni, consultate il  

libretto dell’equipaggiamento multime- 

diale. 

2

D

2

C

2.25

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

CONSIGLIO DI GUIDA, ECO GUIDA 

(4/8)

Indicatore di accelerazione Eco 

3

Informa in tempo reale se è in corso  

un’accelerazione media o forte.
Ciò è indicato dalla spia 

3

:

–  verde: l’accelerazione è moderata e  

normale;

–  bianco: l’accelerazione è troppo alta;
–  grigio: l’accelerazione è elevata.

Nota:

 non è possibile visualizzare con- 

temporaneamente l’indicatore dello  

stile di guida 

2

 e l’Ecoindicatore di ac- 

celerazione

3

.

3

3

3

A

B

D

3

C

2.26

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

Viene visualizzata una nota generale  

da 0 a 100 che vi consente di valutare  

la vostra prestazione di guida ecolo- 

gica.
Più elevato è il punteggio, più il con- 

sumo di carburante è ridotto.
Di seguito vengono presentati dei con- 

sigli ecologici per migliorare la vostra  

prestazione.
La memorizzazione dei vostri percorsi  

preferiti vi consentirà di confrontare  

le vostre prestazioni tra di esse e con  

quelle degli altri utenti del veicolo.
Per maggiori informazioni, consultate il  

libretto dell’equipaggiamento multime- 

diale.

Sullo schermo multimediale

Sintesi percorso

Allo spegnimento del motore, la vi- 

sualizzazione «Sintesi percorso» sulla  

schermata multimediale 

4

 consente di  

consultare le informazioni relative all’ul- 

timo itinerario.
Indica:
–  il punteggio generale;
–  l’evoluzione del punteggio;
– la percorrenza senza consumo di  

carburante.

4

CONSIGLIO DI GUIDA, ECO GUIDA 

(5/8)

2.27

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

CONSIGLI DI GUIDA, GUIDA ECOLOGICA 

(6/8)

Modalità ECO

La modalità ECO è una funzione che  

ottimizza il consumo di carburante.
Influenza determinate operazioni di  

guida (accelerazione, cambio marcia,  

regolatore di velocità, decelerazione e  

così via).
La limitazione dell’accelerazione con- 

sente una guida a basso consumo sia  

in città che in periferia.

Durante la guida è possibile uscire tem- 

poraneamente dalla modalità ECO per  

migliorare le prestazioni del motore.
Per farlo, premete con decisione e a  

fondo il pedale dell’acceleratore.
La modalità ECO si riattiva non appena  

si rilascia il pedale dell'acceleratore.

Disattivazione della funzione

A seconda del veicolo, la funzione può  

essere disattivata:
–  premendo il tasto 

5

;

–  dal comando centrale 

6

 

 3.2.

La spia 

 si spegne sul quadro  

della strumentazione per confermare la  

disattivazione.

Attivazione della funzione

La funzione può essere attivata:
–  premendo il tasto 

5

;

–  dal comando centrale 

6

 

 3.2 ;

–  dallo schermo multimediale (consul- 

tate il libretto di istruzioni del sistema  

multimediale).

La spia 

 si accende sul quadro  

della strumentazione per confermare  

l’attivazione.

5

6

2.28

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

– In salita, piuttosto che tentare di  

mantenere la stessa velocità, evitate  

di accelerare più che nella guida nor- 

male: mantenete preferibilmente la  

stessa posizione del piede sull’acce- 

leratore.

–  Doppio colpo di frizione e colpo di  

acceleratore prima dello spegni- 

mento del motore sono ormai inutili  

sui veicoli moderni.

–  Intemperie, strade allagate:

Non guidate su una 

 

strada allagata se l’al- 

tezza dell’acqua supera  

la parte inferiore dei 

 

cerchi.

Consigli di guida e guida  

ECO

Il livello della temperatura

È normale notare un aumento del con- 

sumo di carburante del veicolo quando  

si utilizza il riscaldamento (soprattutto  

quando la temperatura esterna scende  

sotto lo zero) o l’aria condizionata.

Comportamento

–  Piuttosto che far scaldare il motore  

a veicolo fermo, guidate con mode- 

razione fino a quando il motore non  

raggiunge la sua normale tempera- 

tura di funzionamento.

–  Le alte velocità influiscono in modo  

significativo sul consumo di carbu- 

rante del veicolo.

  Esempi (a velocità costante):
  –  riducendo la velocità da 130 km/h  

a 110 km/h si risparmia circa fino al  

20% di carburante;

  –  riducendo la velocità da 90 km/h  

a 80 km/h si risparmia circa fino al  

10% di carburante.

–  Una guida dinamica, che comporta  

accelerazioni e decelerazioni forti e  

frequenti, risulta costosa in termini di  

carburante rispetto al tempo rispar- 

miato.

–  Non spingete il motore ad alti regimi  

nelle marce intermedie. Utilizzate  

quindi sempre la marcia più elevata.

–  Evitate di accelerare bruscamente.
–  Frenate il meno possibile, valutando  

in tempo l’ostacolo o la curva; sarà  

sufficiente alzare il piede dall’accele- 

ratore.

CONSIGLI DI GUIDA, GUIDA ECOLOGICA 

(7/8)

Ostacolo alla guida

Sul lato conducente, utiliz- 

zate esclusivamente tap- 

petini adatti al veicolo, in  

grado di agganciarsi agli elementi  

preinstallati, e verificatene periodi- 

camente il fissaggio. Non sovrappo- 

nete più tappetini.

Rischio di incastro dei pedali.

pneumatiques ............................................

(page courante)

pression des pneumatiques.......................

(page courante)

2.29

ITA_UD81441_4

Conseils de conduite, ECO conduite (BFB - KFB - Renault)

 

CONSIGLI DI GUIDA, GUIDA ECOLOGICA 

(8/8)

Consigli d’uso

–  Optate per la modalità ECO.

 

L’elettricità consuma carburante:  

spegnere tutti i componenti elettrici  

se non sono indispensabili per rispar- 

miare carburante. 

Tuttavia

 (la sicu- 

rezza innanzitutto), tenere accesi i  

fari appena la visibilità lo esige («per  

vedere e per essere visti»).

–  Utilizzate per quanto possibile gli ae- 

ratori. Guidare a 100 km/h con vetri  

aperti aumenta il consumo di carbu- 

rante del 4%.

–  Evitate il pieno di carburante al mas- 

simo, per non farlo fuoriuscire.

– 

Per i veicoli equipaggiati con aria  

condizionata senza la modalità  

automatica

, spegnete l’impianto  

quando non è più necessario.

Alcuni consigli per ridurre al  

minimo il consumo e quindi con- 

tribuire alla salvaguardia dell’am- 

biente:

Se il veicolo è rimasto fermo ad ele- 

vate temperature o sotto il sole,  

aerate per alcuni minuti per far uscire  

l’aria calda prima di partire.

–  Non lasciate montato il portapacchi  

sul tetto se non lo utilizzate.

–   Per il trasporto di oggetti voluminosi,  

utilizzate preferibilmente un rimor- 

chio.

–  Per trainare una roulotte, utilizzate  

un deflettore omologato e non di- 

menticatevi di regolarlo.

–  Evitare l’uso del veicolo per le chia- 

mate «porta a porta» (tragitti brevi  

con soste prolungate), in quanto il  

motore non raggiunge mai la tempe- 

ratura ideale in tali condizioni.

Pneumatici

– Una pressione insufficiente può 

far aumentare il consumo di carbu- 

rante.

– Per ottimizzare il consumo di car- 

burante, applicare la pressione di  

gonfiaggio a velocità più elevata o  

la pressione consigliata indicata sul  

bordo della porta del conducente  

 4.13.

– L’uso di pneumatici non consigliati  

può aumentare il consumo di carbu- 

rante.

conseils antipollution .................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

antipollution

conseils ................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

entretien.....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

tableau de bord..........................................

(page courante)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(page courante)

2.30

ITA_UD60372_1

Conseils entretien et antipollution (BFB - KFB - Renault)

 

Conseils entretien et antipollution

CONSIGLI MANUTENZIONE E ANTINQUINAMENTO

Il vostro veicolo rispetta i criteri di rici- 

claggio e di valorizzazione dei veicoli  

rottamati, entrati in vigore nel 2015.
Alcuni pezzi del vostro veicolo sono 

quindi concepiti in vista del loro ulte- 

riore riciclaggio.
Questi pezzi sono facilmente smonta- 

bili per essere recuperati e riutilizzati 

nelle filiere di riciclaggio.
Inoltre il vostro veicolo, grazie alla sua  

concezione avanzata, alle sue registra- 

zioni originali e al modesto consumo di  

carburante, è conforme alle normative  

antinquinamento in vigore. Si impegna  

attivamente a ridurre le emissioni di gas  

inquinanti e a risparmiare energia. Ma il  

livello di emissioni di gas inquinanti e il  

consumo del vostro veicolo dipendono  

anche da voi. Abbiate cura di utilizzarlo  

ed effettuare la manutenzione in modo  

corretto.

Manutenzione

È importante far notare che il mancato  

rispetto delle normative antinquina- 

mento da parte del proprietario del vei- 

colo può avere conseguenze legali.

Inoltre, la sostituzione di parti del  

motore, del sistema di alimentazione e  

di scarico, con ricambi diversi da quelli  

originali consigliati dalla casa costrut- 

trice annulla la conformità della vettura  

alle normative antinquinamento.
Fate effettuare le regolazioni ed i  

controlli del vostro veicolo, conforme- 

mente alle istruzioni contenute nel pro- 

gramma di manutenzione, presso il  

Rappresentante del marchio: qui sono  

disponibili tutti i mezzi materiali che  

permettono di garantire le registrazioni  

d’origine del vostro veicolo.

Registrazioni motore

 Candele:

 le condizioni ottimali di  

consumo, di rendimento e di pres- 

tazioni impongono di rispettare rigo- 

rosamente le specifiche stabilite dal  

nostro Ufficio Studi.

  In caso di sostituzione di candele,  

utilizzate le marche, tipi e le distanze  

elettrodi specificate per il vostro  

motore. Per effettuare questa opera- 

zione consultate la Rete del marchio.

  Accensione e minimo:

 non neces- 

sitano di alcuna regolazione.

 Filtro dell’aria, filtro del carbu- 

rante:

 una cartuccia sporca dimi- 

nuisce il rendimento. Occorre sosti- 

tuirla.

Controllo dei gas di scarico

Il sistema del controllo dei gas di sca- 

rico permette di individuare le anomalie  

di funzionamento del dispositivo antin- 

quinante del veicolo.

Tali anomalie possono causare un ec- 

cesso di emissioni inquinanti e provo- 

care danni meccanici.

Ä

Questa spia sul quadro della  

strumentazione indica even- 

tuali anomalie di funzionamento del sis- 

tema:

Si accende all’inserimento del contatto 

e si spegne all’avviamento del motore.

– Se resta accesa, rivolgetevi al più  

presto alla Rete del marchio;

–  se lampeggia, riducete il regime del  

motore fino a che non smette di lam- 

peggiare. Rivolgetevi al più presto  

alla Rete del marchio.

 

 1.123

environnement ...........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.31

ITA_UD62623_2

Environnement (sans marque) (BFB - XFD - Renault)

 

Environnement

AMBIENTE

Emissioni

Nella fase di utilizzo, il vostro veicolo 

è stato progettato in modo da emet-

tere una quantità inferiore di emissioni 

di gas a effetto serra (CO2), e dunque 

in modo da consumare meno (ad es. 

140 g/km equivalgono a 5,3 l/100 km 

per un veicolo diesel).
Inoltre, i veicoli sono dotati di sistemi  

antinquinamento quali: marmitta catali- 

tica, sonda Lambda e filtro al carbone  

attivo (quest’ultimo impedisce l’emis- 

sione nell’aria dei vapori della benzina  

provenienti dal serbatoio)...
Su alcuni veicoli diesel, questo sistema  

è completato da un filtro antiparticolato  

che permette di ridurre le emissioni di  

particolato di fuliggine.

Contribuite anche voi al  

rispetto dell’ambiente

–  I pezzi usati e sostituiti in occasione  

degli interventi di manutenzione pe- 

riodica (batteria, filtro dell’olio, filtro  

dell’aria, pile...) e i bidoni d’olio (sia  

vuoti o pieni di olio usato) devono  

essere consegnati ai consorzi di rac- 

colta specializzati.

–  Il veicolo da rottamare va conse- 

gnato ai centri tecnici omologati che  

lo riciclano.

–  In ogni caso, è necessario rispettare  

le vigenti disposizioni legali.

Ricircolo

Il vostro veicolo è riciclabile all’85% e  

valorizzabile al 95%.
Per raggiungere tali obiettivi, numerosi  

pezzi del veicolo sono stati progettati in  

modo da consentirne il riciclaggio. Le  

strutture e i materiali sono stati partico- 

larmente studiati per facilitare lo smon- 

taggio di questi componenti e il loro ri- 

trattamento nelle filiere specifiche.
Allo scopo di preservare le risorse in  

termini di materie prime, questo veicolo  

contiene numerosi pezzi in materie pla- 

stiche riciclate o in materiali rinnova- 

bili (materiali vegetali o animali come  

cotone o lana).

Il vostro veicolo è stato progettato con  

la volontà di rispettare 

l’ambiente

 per  

tutto il suo ciclo di vita: dalla fabbrica- 

zione, all’utilizzo fino alla fine della sua  

durata di esercizio.

Fabbricazione

La fabbricazione del vostro veicolo è  

stata effettuata presso uno stabilimento  

industriale che applica procedure avan- 

zate volte alla riduzione degli impatti  

ambientali nei confronti degli abitanti e  

della natura delle zone circostanti (ridu- 

zione dei consumi di acqua e di ener- 

gia, dei disturbi visivi e acustici, delle  

emissioni atmosferiche e acquose,  

smaltimento e valorizzazione dei rifiuti).

pneumatiques ............................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

pression des pneumatiques.......................

(jusqu’à la fin de l’UD)

conduite .....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

gonflage des pneumatiques ......................

(jusqu’à la fin de l’UD)

tableau de bord..........................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

indicateurs :

de tableau de bord ...............................

(jusqu’à la fin de l’UD)

messages au tableau de bord ...................

(jusqu’à la fin de l’UD)

kit de gonflage des pneumatiques .............

(jusqu’à la fin de l’UD)

avertisseur de perte de pression des pneu-

matiques ....................................................

(jusqu’à la fin de l’UD)

2.32

ITA_UD81442_2

Avertisseur de perte de pression des pneumatiques (KFB - BFB - Renault)

 

Avertisseur et système de surveillance de pression des pneumatiques

AVVISATORE DI PERDITA DI PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI 

(1/6)

Se presente nel veicolo, questo si- 

stema avverte il conducente dell’even- 

tuale perdita di pressione di uno o più  

pneumatici.
Il sistema può essere identificato dall’e- 

tichetta 

1

 nel veicolo.

1

1

Principio di funzionamento

Questo sistema rileva una perdita di  

pressione in uno degli pneumatici mi- 

surando la velocità delle ruote durante  

la guida.
La spia 

 

2

 si accende sul cru- 

scotto per avvertire il conducente in  

caso di pressione insufficiente (ruota  

sgonfia, forata, ecc.).

2

2.33

ITA_UD81442_2

Avertisseur de perte de pression des pneumatiques (KFB - BFB - Renault)

 

Reinizializzazione del valore  

di riferimento della pressione  

degli pneumatici

Questa operazione deve essere effet- 

tuata:
– dopo ogni gonfiaggio o ripristino  

della pressione di gonfiaggio degli  

pneumatici;

–  dopo la sostituzione di una ruota;
–  dopo una rotazione degli pneumatici.
La pressione di gonfiaggio deve corri- 

spondere all’impiego corrente del vei- 

colo (a vuoto, sotto carico, guida in au- 

tostrada ...).

–  modifica importante del carico o ri- 

partizione del carico su un lato del  

veicolo;

–  guida sportiva con forte accelera- 

zione;

–  traffico su strada innevata o sdruc- 

ciolevole;

–  circolazione con catene da neve;

–  montaggio di un solo pneumatico  

nuovo;

–  utilizzo di pneumatici non omologati  

dalla rete del marchio.

AVVISATORE DI PERDITA DI PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI 

(2/6)

Questa funzione fornisce  

un aiuto supplementare alla  

guida.
La funzione non interviene  

al posto del conducente. Quindi non  

esime il conducente dalla normale  

vigilanza e dalla responsabilità in  

caso d’incidente. Verificate la pres- 

sione degli pneumatici, compresa la  

ruota di scorta, una volta al mese.

Condizioni di funzionamento

Il sistema deve essere reinizializzato  

con una pressione di gonfiaggio uguale  

a quella riportata sull’etichetta (consul- 

tare il paragrafo “Pressioni di gonfiag- 

gio degli pneumatici” nel capitolo 4)  

altrimenti si potrebbe non ricevere un  

avviso affidabile in caso di perdita di  

pressione di gonfiaggio importante.

La reinizializzazione deve essere  

sempre effettuata dopo un controllo  

della pressione di gonfiaggio dei  

quattro pneumatici a freddo.

Nelle seguenti situazioni il sistema ri- 

schia di entrare in funzione in ritardo o  

di non funzionare correttamente:
–  sistema non reinizializzato dopo un  

rigonfiaggio o qualsiasi operazione  

effettuata sulle ruote;

–  sistema di reset errato: pressioni dei  

pneumatici diverse dalle pressioni  

consigliate;

La perdita improvvisa di pressione  

di uno pneumatico (scoppio di uno  

pneumatico ...) potrebbe non essere  

rilevata dal sistema.

 

 

 

 

 

 

 

Content      ..     3      4      5      6     ..